Introduzione al Canto Vedico – Domenica 08 Febbraio 2015 ore 17,30

10952145_831238036939903_5562149156440920003_n

La nostra mente è uno strumento delicato e meraviglioso. Bisogna prendersene cura e mantenerla sempre efficiente. Nello sforzo di comprendere come la nostra mente lavori, ne faremo un uso migliore. Osservandola, riusciremo a prendere coscienza dei suoi problemi, come si manifestano e come risolverli. Infine, la renderemo un docile strumento nelle nostre mani, per riuscire così a gestire i nostri processi mentali, la nostra forza di volontà, le nostre parole, le nostre azioni e raggiungere ogni successo desiderabile. ( cit. Swami Ananda Chaitanya, “Sintonizzati sul successo”)

Attraverso il Canto Vedico accordiamo la nostra mente rendendola efficiente e la eleviamo. Il Canto Vedico, la cui fonte sono i Veda , è formato da suoni potenti (mantra) che se pronunciati con l’intonazione giusta producono delle vibrazioni benefiche in tutto il corpo. Tali vibrazioni hanno la capacità di toccare in maniera positiva il nostro sistema a tutti i livelli: fisico, mentale, emozionale.

In India il canto Vedico viene utilizzato anche come mezzo per lo sviluppo personale e per la trasformazione spirituale. Esso sviluppa anche la concentrazione e nel processo di apprendimento, l’allenamento all’ascolto. Alcuni mantra possono avere effetti energizzanti sulla mente e sul corpo, altri effetti rilassanti, altri ancora condurre a stati di profonda meditazione. Attraverso il canto Vedico la capacità respiratoria cambia: la recitazione migliora la capacità di eseguire le tecniche di pranayama e viceversa. Il canto Vedico è una delle forme più antiche di recitazione di gruppo che sviluppa senso di benessere e armonia nei partecipanti.