“Lo Yoga della Bhagavad Gita, Dhyana Yoga”

12238106_10204681685274407_4886773475730478933_o
“Lo Yoga della Bhagavad Gita”
“Uno Yogi è considerato superiore agli asceti, superiore perfino agli eruditi, e superiore agli uomini d’azione. 
Perciò, oh Arjuna, sii uno Yogi”. 
B.G. Cap. VI, 47
Swami Ananda Saraswati ci offre il suo insegnamento, ispirato alla Tradizione, e attraverso lo Yoga e il Vedanta ci conduce in un viaggio alla scoperta e conquista di noi stessi. Il suo insegnamento è come uno specchio su cui riflettersi per potersi osservare meglio, per poter osservare tutte quelle credenze e programmazioni che ci impediscono di essere felici e appagati. L’insegnamento facilita inoltre la capacità di entrare in contatto con tutti i nostri potenziali, a lungo sopiti, per realizzare quella meta tanto ambita da ogni viandante sulla via dello Yoga: l’unione con il Sè. Swami Ananda Saraswati, discepolo di Swami Dayananda Saraswati, è Maestro di Yoga e Vedanta. Ha iniziato la sua sadhana in completa ascesi sull’Himalaya per diversi anni, prima di iniziare la sua vita attiva come conferenziere e trainer, nel campo dello Yoga e della conoscenza del Sé. Ha fondato diversi centri Yoga con la denominazione “Vidya Ashram”, dislocati in varie parti dell’India e dell’Europa, il principale a Tiruvidandai, Chennai (India).