Più osservo crescita in me, più apprezzo me stesso e gli altri. Insegnamenti sul Tattva Bodhah

Più osservo crescita in me, più apprezzo me stesso e gli altri. Se non cresco diventando più consapevole, oscillo fra sentimenti di amore e odio, di benessere e malessere e così via. Quando raggiungo uno stato di consapevolezza costante (Yoga), realizzo di essere qualcosa di diverso dal corpo grossolano, sottile, causale, molto più dei cinque involucri. Io sono esistenza, consapevolezza, pienezza, che testimonia i tre stati di coscienza della veglia, sogno e sonno profondo.
Ma cos’è il corpo sottile o Sukshma Sarira?
Esso è composto dai cinque elementi non densificati, non sottostà al processo di materializzazione, generato dalle azioni buone del passato, esso è il mezzo per sperimentare la felicità. È composto da 17 parti:
1. I cinque organi d’azione
2. I cinque organi di percezione
3. I cinque soffi di Prana
4. La mente
5. L’intelletto (chitta o memoria e ego)
I cinque organi d’azione così come quelli della percezione e così via , sono presieduti ognuno da una divinità(forza o energia creatrice).
È importante crescere, crescere emotivamente e in consapevolezza per poter usare gli organi d’azione e della percezione in maniera appropriata.
Tutto ciò che percepiamo o agiamo in maniera inconsapevole, verrà immagazzinato nella mente subconscia sotto forma di semi karmici e al momento opportuno si manifesterà in questa o in un’altra vita.
Il corpo causale trattiene tutti i semi karmici di tutte le vite…da continuare…tratto dagli insegnamenti di Swami Ananda Chaitanya sul Tattva Bodhah