Se la mia vita e’ una serie di scelte, piu’ esercito la mia facolta’ di scelta piu’ cresco nella mia vita ( Satsang con Swamiji)

Quando la mia vita diventa un peso, quando mi sento bloccato, quando trovo che il mio vivere non ha un significato , vuol dire che ho scelto senza essere presente a me stesso, ho scelto sulla base di cio’ che mi attrae e mi respinge (antipatie e simpatie) in una sola definizione : ho operato delle scelte sulla base di cio’ che mi piaceva e non su cio’ che era giusto per me in quel dato momento.

Ma dato che la vita e’ una serie di scelte non mi resta che scegliere, scegliere, scegliere.

Il venire a contatto  con gli insegnamenti e’ un’opportunita’ per me per imparare ad esercitare la mia facolta’ di scelta  e  quindi crescere.

Quando la mia facolta’ di scelta si affievolisce allora divento meccanica nel mio agire, le mie scelte vengono influenzate dal mio pensiero, dai miei stati d’animo perdendo cosi’ la mia obbietivita’.

A questo punto, per poter riprendere il mio percorso verso una vita piena di scelte consapevoli che promuovano la mia liberta’ e il mio potere personale, ho bisogno della Grazia, la grazia e’ un fattore importante nella vita di ognuno di noi, e’ quel fattore che ci reintegra nel flusso della vita, permettendoci di crescere , rendendoci esseri umani  a tutto tondo.

La Grazia si divide in tre categorie: la grazia che concediamo a noi stessi e  che proviene dal nostro interiore, la grazia che ci viene trasferita dal nostro insengnante, dai nostri genitori e dagli anziani e infine la grazia Divina.

La chiave di accesso alla Grazia e’ la fiducia. La fiducia verso noi stessi, il nostro insegnante, i nostri genitori, e verso Dio…per poter essere reintegrati nel flusso della vita impariamo ad avere fiducia e tutto diverra’ piu’ semplice…